web1

facebook
whatsapp
image-452

facebook

Spaccia droga seduto al tavolino del bar, arrestato 40enne di Montoro

2021-10-12 18:27

author

Cronaca, carabinieri, Solofra, Droga, arresto, Montoro,

Spaccia droga seduto al tavolino del bar, arrestato 40enne di Montoro

Tre giorni fa in manette sono finiti padre e figlio sempre di Montoro. Nelle rispettive abitazioni sono stati trovati diversi grammi di cocaina e hashish

solofra-1634052485.jpg

Un altro arresto per spaccio di droga a Montoro. Dopo padre e figlio, in manette questa volta è finito un 40enne del posto che è stato sorpreso dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Solofra mentre, seduto al tavolino di un bar, cedeva hashish a un 35enne.
L’immediata perquisizione personale ha consentito di rinvenire 14 dosi di eroina e 165 euro in contanti. La perquisizione è stata estesa all'abitazione dove sono stati rinvenuti 9 grammi di hashish, un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento, oltre a denaro contante provento dell’illecita attività di spaccio. Il tutto era occultato in parte nell’armadio della camera da letto e in parte in un portaoggetti del soggiorno.
Il 40enne è stato posto ai domiciliari. Dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Tre giorni fa l'arresto di padre e figlio incensurati, rispettivamente di 60 e 35 anni per lo stesso reato. I militari della Compagnia di Solofra, guidati dal capitano Gianfranco Iannelli, durante la perquisizione domiciliare eseguita con il supporto Nucleo Cinofili di Sarno, hanno rinvenuto diversi grammi di hashish e cocaina nelle abitazioni di padre e figlio. Nello specifico a scoprire la droga è stato il cane antidroga Gero.
La perquisizione eseguita a casa del 60enne ha permesso il rinvenimento di circa 70 grammi di hashish e materiale per il confezionamento (occultati in una scarpiera), 7 grammi di marijuana nascosti nei mobili del bagno, ulteriori 50 grammi all’interno di un granaio attiguo all’abitazione, nonché una pianta di “cannabis indica” coltivata nel giardino adiacente. Nel corso della perquisizione all’interno del soggiorno sono state anche rinvenute due pistole che, sebbene non funzionanti per la mancanza di alcune componenti, non hanno evitato all’uomo il deferimento per il reato di “Detenzione illegale di armi”.
All’esito della perquisizione effettuata presso l’abitazione del 35enne, è stato invece rinvenuto un panetto di 75 grammi di hashish, una dose di cocaina, un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento, il tutto occultato all’interno di un beauty-case custodito in un mobile del bagno, 1.200 euro nascosti in una credenza e, nella legnaia, un involucro sottovuoto contenente circa 15 grammi di cocaina.

 

 

 

Direttore responsabile Katiuscia Guarino
​redazione@irpiniareport.it

Irpinia Report - Quotidiano d'informazione della Campania e della Provincia di Avellino. Registrazione Tribunale di Avellino n.1/2011 del 3 febbraio 2011
Copyright © Irpinia Report Partita IVA: 02606770648 - Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione, anche parziale, senza inequivocabile autorizzazione dell'editore

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder